Il Sublime II^

Poesia vincitrice della sezione B (Insieme di poesie)

La notte che finì mio padre
offrì al mondo un concime
e a me una parola accesa
dopo tanto sillabare muto
la poesia è lezione di solitudine
un immenso rogo per l’assenza

Poesia II premio sezione F (Sublime in ombra)

Sono i luoghi al tramonto
quelli che tessono la tela più morbida
per accogliere la notte fanciulla
a chiedere di salvare gli sguardi
accordare a ciascuno un nome
insistere sul ricamo della memoria
prima di dirigere gli occhi
sulla terra che sprofonda

Nasce per poco l’abisso
se non trova lo sguardo
offre le ali

Poesia II premio sezione H (Poesia tematica)

Nei luoghi che cominciano subito
fai il verso agli uccelli

quando le muse avvertono la profondità del cielo
scendi errabondo a ogni passo
perché le cose si annunciano per la via

e sai cosa significa stare
aggrappato a un albero
così a lungo da veder crescere il ramo

Poesia partecipante alla sezione E (Sublime in luce)

C’è sempre un luogo che insiste
sui passi felici al chiaro di luna
quando manca l’abbraccio
accetta il monologo dei vivi
a ogni sillaba offre un attracco
nel porto sicuro della meraviglia

Poesia partecipante alla sezione G (Sublime in ombra, insieme di poesie)

Avvicini l’inverno alla sua resa
ora per ora porti la forza di una gemma
lungo il viale gli alberi cacciano il cielo

Tieni le finestre aperte la geometria del sole
scopre gli angoli della tua stanza
illumina il corpo stretto in un abbraccio