IL SUBLIME In Versi e in Prosa

due mie poesie inserite nell’antologia dei vincitori del Premio Il Sublime anno 2017- 1^ edizione Sanremo- Lerici

Smarrire il mondo

Smarrire il mondo
non è come restare orfani
avere un contatto fugace
con l’assenza
per un passaggio sbagliato di palla

scrostare il muro di stanze bambine
con lacrime di anni urgenti
e lasciare migliaia di albe
sole
nei parchi

Ti vedo camminare a passi incerti
forse è ora di giocare sul prato
forse hai bisogno di appoggiarti
alla mia spalla per tornare a casa
In fondo al viale
qualcuno chiede la strada agli alberi

_____________________________________

Lituania

Quando un giorno l’alba riesce a spuntarla
la terra si riempie di foreste e vasti laghi
inzuppa i fiocchi di nuvole nell’acqua bassa
e poi stiracchia le sue colline
con aghi di abete punzecchia felice il cielo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *