Poesie inedite di Alfredo Rienzi

 

Il fuoco e il suo contrario

 

I.

L’argine si prepara:

l’onda di piena porta fango e tronchi

il re dei corvi ne elegge il maggiore

a zattera, vascello. Un po’, solo

il tempo che gli occorre per mostrarsi

 

II.

Ceppi con aspre radici s’addossano

ai piloni del ponte,

s’incagliano, per il tempo che occorre

(in ogni fessura scorre un’attesa)

 

III.

La pareidolia mostra becchi

e colli anserini, e ali aperte

per il tempo del nascere e

del mutare, per il tempo brevissimo

dell’illusione

 

IV.

Eppure, è stato, è stato davvero

quel ceppo ossuto: ala

e decollo imminente, membrana nittitante

la foglia-occhio argentina ansimava

spingeva sulla soglia

si poteva cogliere l’infruttuoso

odore, la volontà di esistere,

crearsi, venire incontro, mostrare

il segreto che provano

soltanto le creature inesistenti

– che hanno provato prima della piena e del fango,

quando la purezza non conosceva

il suo contrario

 

V.

Ce lo siamo confessato le notti

alterne delle estati

Thomas – quando ci davamo convegno

tra i detriti e la gloria – che anche noi,

se avessimo saputo aspettare

se solo avessimo avuto pazienza

saremmo apparsi, non pallidi corpi

ignudi sopra un suolo umido e basso

o galleggianti e sformati, non mani

stancabili, né occhi senza meta,

nel brevissimo tempo

d’illusione, ma fuoco, saremmo stati

fuoco che non conosce

il suo contrario

 

da “Sull’improvviso”, di prossima pubblicazione

 

 

Alfredo Rienzi (1959) ha pubblicato diversi volumi di poesia, da Contemplando segni, in 7 poeti del Premio Montale (Scheiwiller, 1993) fino al recente Partenze e promesse. Presagi, (puntoacapo Ed., 2019). I primi volumi sono in parte confluiti ne La parola postuma. Antologia e inediti, opera vincitrice del Premio Fiera dell’Editoria di Poesia (puntoacapo Ed., 2011). Ha tradotto testi da OEvre poétique di L. S. Senghor, in Nuit d’Afrique ma nuit noire – Notte d’Africa mia notte nera, a cura di A. Emina (Harmattan Italia, 2004) e ha pubblicato il volume di saggi Il qui e l’altrove nella poesia italiana moderna e contemporanea (Ed. dell’Orso, 2011). Di prossima pubblicazione l’ultima raccolta Sull’improvviso, selezioni della quale hanno conseguito il Premio InediTO 2020 e sono apparse sul Quarto e sul Quinto repertorio di poesia italiana contemporanea di Arcipelago Itaca (2020 e 2021)

 

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.